Resta in contatto

Dirette

RIVIVI IL LIVE- L’ATALANTA E’ CAMPIONE D’ITALIA PRIMAVERA

Segui la diretta della sfida tramite la nostra cronaca

95′ FINISCE QUI!! DOPO VENTUNO ANNI L’ATALANTA E’ CAMPIONE D’ITALIA PRIMAVERA! Il giusto premio ad una grande stagione, che ha visto la Dea prevalere con ben sette punti di vantaggio sull’avversaria affrontata anche in Finale.
90′
Quattro i minuti di recupero segnalati da Cudini. Nell’Atalanta dentro Gyabuua e Traore per Peli e Piccoli
84′ EBRIMA COLLEEEEEY!!!!!!! ATALANTA IN VANTAGGIO!!!!! La ripartenza orchestrata da Kulusevski trova un Inter con le maglie troppo larghe. Il tocco felpato è per un Colley freddo sotto porta, che apre il piattone e fa 1-0!
82′
Niente ammonizione per Corrado, che pure aveva mandato per le terre senza complimenti uno Zortea autore di una bella progressione.
78′
Un rimpallo favorisce Piccoli, ma la palla finisce tra le braccia di Dekic.
77′
Non pericoloso il tiro di Gavioli, a lato.
75′ PALO!
Esposito al volo dopo una sponda aereo coglie un palo clamoroso! Era battuto Ndiaye, anche se forse va sottolineato come il neoentrato si trovasse in posizione di fuorigioco.
73′
Resiste lo 0-0, fatto assai strano a livello di Campionato Primavera.
70′
Dopo qualche minuto di attesa entra Esposito. Uscirà un Salcedo che non ha punto particolarmente dalle parti di Ndiaye.
69′ Rizzo che intervento!!! Provvidenziale l’intervento dell’ex Sarnico ai danni di un Piccoli lanciato a rete e già nei pressi dei sedici metri avversari.
66′
Abbastanza telefonato il primo tiro della partita di un Piccoli poco pericoloso. 
65′
Colley per Cambiaghi il primo cambio di Brambilla. Nel frattempo pericolosa la conclusione di Grassini, che sorvola di poco la traversa!
63′
Salcedo non sfrutta al meglio un bell’assist di Colidio, poco servito dai compagni stasera. Ndiaye non può che bloccare con facilità. Tra le fila dell’Inter, intanto, si prepara ad entrare il baby talento Esposito, classe 2002 e autore di una doppietta nella Semifinale di Martedì a Sassuolo contro la Roma. L’Atalanta non sta a guardare e risponde con l’inserimento di Colley, anch’egli autore di due gol nella gara che ha qualificato la sua squadra alla finale.
62′
Rizzo pericolosissimo!! Il bel calcio di Pompetti favorisce, sugli sviluppi di una punizione, l’inserimento del centrale interista. La palla termina sull’esterno della rete, dando l’illusione del gol.
59′
Cambia l’Inter: Persyn, non più al meglio fisicamente, lascia posto a Grassini. Dal punto di vista tattico si sposta poco, anche se il neoentrato è più terzino puro rispetto al duttile belga classe 2002.
58′
Bella iniziativa di Ta Bi dal lato sinistro dell’area, ma il tiro è deviato in corner.
57′
Bravo Ndiaye a evitare il corner dopo il tiro ben contratto dalla difesa.
54′
Sbaglia il passaggio Kulusevski, avrebbe potuto smarcare Piccoli a tu per tu con l’estremo difensore avversario.
50′
Scentrato il tiro di Cambiaghi, molto alto e largo rispetto ai pali di Vladan Dekic.
46′
Fischia Marchetti, si riparte!


21:51 
Si riparte, con gli stessi effettivi dei primi quarantacinque minuti.

 

45′ Clamorosa occasione in chiusura di tempo!!! E’ dell’Atalanta la più grande chance della prima frazione. Heidenreich angola bene, Dekic compie una gran parata e salva il risultato per i suoi. Dopo trenta secondi si va al riposo, ci risentiamo tra circa 15 minuti.
38′
E’ ancora l’Inter la formazione più pericolosa! Il tiro a giro di Salcedo è respinto bene da Ndiaye, considerato soprattutto il rimbalzo beffardo che aveva reso imprevedibile la traiettoria dell’esterno nativo di Sestri Levante. In tribuna, nel frattempo, segnialiamo la presenza del Direttore Sportivo dell’Inter Piero Ausilio. Per l’Atalanta presenti il patron Antonio Percassi ed il dg Marino, ma anche il “Papu” Gomez assieme al suo agente Giuseppe Riso.
35′
Ci smentisce Kuluskevski, ma il suo tiro a giro non può spaventare Dekic: palla bloccata dall’ex Stella Rossa.
33′
Il tiro di Salcedo è senza esito, vicino alla bandierina. Ora l’Atalanta pare avere un maggior controllo del possesso palla, pure faticando a calciare in porta.
30′
Prova lo spunto Kulusevski, ma viene fermato dai difensori avversari.
28′
Okoli sta letteralmente annullando Salcedo: non ha praticamente mai visto la palla il promettente talentino italo-colombiano in questi primi 28′.
21′
Il cross dalla trequarti di Corrado è ottimo per la testa di Pompetti, ma Ndiaye non ha alcuna difficoltà a bloccare a terra. Sembra andare al tiro, seppure in maniera non troppo pericolosa, con buona facilità la formazione di Madonna. Ancora a zero i tentativi di Zortea, oggi capitano per l’assenza di Delprato, e compagni…
15′
Calcia ancora l’Inter! Il tiro di Pompetti dal limite dell’area è respinto dal portiere della Dea. Qualche secondo dopo viene ammonito Piccoli, reo di essere intervenuto in maniera troppo energica su un avversario a metà campo.
8′
Ancora Schirò. Il mancino del centrocampista di Recetto finisce a lato rispetto ai pali della porta difesa da Khadim Ndiaye.
5′
Sfida subito interessante, con l’Atalanta che ha provato qualche minuto fa lo spunto con Ta Bi lungo la corsia di sinistra.
2′
Subito una chance per l’Inter, che in precedenza aveva protestato timidamente per un contatto nell’area dell’Atalanta. Poi Colidio cicca il pallone da posizione favorevole, nel prosieguo dell’azione il tiro di Schirò è preda di Ndiaye.
1′
Partiti al Tardini

 


 

 

 

 

 

 

 

 

20: 46 Tutto pronto. Da segnalare la buona presenza di tifosi dell’Atalanta, che si fanno sentire numerosi.

20: 10 Amici ed amiche amanti del calcio, buonasera. Benvenuti alla diretta testuale di Atalanta-Inter, atto conclusivo del Campionato Primavera1. Al Tardini l’Inter proverà a conquistare il terzo titolo nazionale di seguito. La formazione di Brambilla, dal canto suo, proverà a riportare un a Bergamo un titolo che manca dal lontano 1993.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Le scelte ufficiali dei due allenatori:

ATALANTA (4-2-3-1): Ndiaye; Zortea, Okoli, Heidenreich, Brogni; Da Riva, Ta Bi; Peli, Kulusevski, Cambiaghi (65′ Colley); Piccoli

A disposizione: Nozza Bielli, Guth, Bergonzi, Girgi, Ghislandi, Gyabuaa, Cortinovis, Kraja, Pina Gomes, Traore, Louka
Allenatore: Massimo Brambilla


INTER (3-5-2): 
Dekic; Zappa, Nolan (84’Merola), Rizzo; Persyn, Gavioli, Pompetti, Schirò, Corrado; Salcedo (70’Esposito), Colidio

A disposizione: Pozzer, Stankovic, Van Der Eynden, Ntube, Pirola, Grassini, Attys, Roric, Gianelli, Mulattieri.
Allenatore: Armando Madonna

Arbitro: Matteo Marchetti di Ostia Lido
Assistente 1: Domenico Palermo di Bari
Assistente 2: Michele Dell’Università di Aprilia
Quarto Uomo: Cristian Cudini di Fermo

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a BERGAMO su Sì!Happy

Altro da Dirette