Resta in contatto

Rubriche

Penna in trasferta – Marco Vigarani (Corriere di Bologna): “I felsinei non faranno barricate”

L’opinionista, che segue da vicino le vicende del Bologna, analizza l’attuale situazione alla corte di Sinisa Mihajlovic

Dopo il successo di Parma, non c’è tregua. Già domani l’Atalanta tornerà in campo contro il Bologna per il secondo dei tre impegni a distanza ravvicinata e con Marco Vigarani del Corriere di Bologna proviamo a fare il punto in casa felsinea.

Innanzitutto, come sta il Bologna?
“Devo dire con Mihajlovic sta bene. Psicologicamente e fisicamente si trova in un buon momento, l’unico problema riguarda un po’ l’attacco, reparto in cui la coperta è un po’ corta. Per il resto il tecnico serbo ha dato una sterzata a livello mentale e anche i recenti risultati stanno aiutando il Bologna che si ritrova fuori dalla zona rossa dopo parecchio tempo”.

Cosa è cambiato con il passaggio da Inzaghi a Mihajilovic?
“A livello tattico si è passati dal 3-5-2 a Inzaghi alla difesa a quattro del serbo che ha offerto maggiori certezze e ha messo nelle condizioni ideali diversi elementi. Ma anche in attacco finalmente il Bologna ha iniziato a provare a giocare a calcio dando a Soriano un ruolo importante nel tridente dei trequartisti: forse lo si nota poco, ma svolge un ruolo fondamentale nell’economia della squadra”.

Mattiello invece come sta andando?
“E’ arrivato per essere titolare, ma ha avuto diversi problemi fisici che lo hanno limitato ed ora è infortunato. Non sta rendendo quanto ci si aspettasse e anche con Mihajlovic sta trovando meno spazio del previsto. Dopo un inizio promettente, non ha trovato la quadra giusta per esprimersi al meglio”.

Che formazione potrebbe mandare in campo Mihajlovic?
“Diciamo che l’unica variazione in difesa dovrebbe riguardare il rientro di Lyanco al posto di Helander mentre in mezzo rientrerà Pulgar che si troverà a fianco uno fra Poli e Dzemaili. Sulla trequarti ci saranno Orsolini, Soriano e Sansone, mentre davanti c’è il ballottaggio fra Falcinelli e Santander che è rientrato in gruppo negli ultimi giorni. Non ci sarà invece Destro che si è infortunato esultando nell’ultimo turno di campionato”.

La classifica dice che l’Atalanta è vicina alla zona Champions. Che idea si è fatto?
“Onestamente mi auguro che questa Atalanta arrivi più in alto possibile. Merita il massimo perché da anni sta portando avanti un progetto. E’ una squadra che ha la possibilità di prendersi anche il quarto posto perché le prime due vanno, ma poi c’è una situazione complessa in ogni inseguitrice e ciò influisce sul rendimento. Diciamo che la squadra di Gasperini potrebbe essere quella più continua, più affamata e quella in grado di fare il colpaccio”.

Per domani invece che gara si aspetta?
“Anche se in attacco mancherà qualcosa, il Bologna proverà a giocarsi la partita con un spirito simile a quello visto a San Siro contro l’Inter. Non farà barricate, pertanto mi aspetto un match divertente, ricco i occasioni e ribaltamenti di fronte. Per il Bologna, fare un punto contro questa Atalanta, sarebbe veramente tanta roba”.

1 Commento

1 Commento

  1. Commento da Facebook

    aprile 3, 2019 a 18:30

    dicono tutti così poi ….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a BERGAMO su Sì!Happy

Altro da Rubriche