Resta in contatto

News

Tiribocchi: “Chievo ormai retrocesso, ma i giocatori si vogliono mettere in mostra”

L’ex attaccante dell’Atalanta: “I veronesi sono ormai retrocessi, ma i nerazzurri devono gestire la pressione. Per l’Europa la concorrenza è fitta”

Ben 27 gol in 84 partite con la maglia dell’Atalanta, 15 reti in 59 match col Chievo Verona: insomma, la sfida di domenica, per Simone Tiribocchi, non sarà una come tante: “Il Chievo è in una brutta situazione e la sensazione è che la squadra si sia rassegnata da tempo alla retrocessione. Il pericolo numero uno è Giaccherini che ha accettato di restare a gennaio perché ha bisogno di giocare. Altri giocatori da tenere d’occhio sono Lerise e Depaoli. Loro come altri vorranno mettersi in mostra“.

Per l’Atalanta non sarà una gara facile, ma il turno è sulla carta favorevole – ha detto a L’Eco di Bergamo -. Della squadra di Gasperini si è detto tutto e non posso che unirmi ai complimenti. I giocatori stanno bene, ma la stagione e lunga e ci sono tante pretendenti per l’Europa. Non si deve avere eccessiva fretta di raggiungere il risultato e anche la carica della gente, che è straordinaria, rischia di mettere un po’ più di pressione ai giocatori“.

La Coppa Italia? L’Atalanta è in piena corsa e a Firenze avrebbe meritato qualcosa in più. Attenzione, perché la Fiorentina al ritorno giocherà senza fare troppi calcoli. In Finale credo sia meglio trovare la Lazio“.

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News