Resta in contatto

Mozzanica calcio femminile

ESCLUSIVA – Eleonora Piacezzi (AtalantaMozzanica): “Obiettivo? Mantenere il quinto posto”

Eleonora Piacezzi

Il difensore nerazzurro presenta il derby con l’Orobica in programma domani pomeriggio e fissa l’asticella

Domani alle 15, a Mozzanica, andrà in scena il derby di ritorno fra AtalantaMozzanica e Orobica, e in casa nerazzurra è Eleonora Piacezzi a suonare la carica. “Mi aspetto che loro arrivino agguerrite  – spiega il difensore classe 1995 – perché si giocano la salvezza, ma a Mozzanica ci hanno sempre insegnato che il derby è il derby e speriamo di far bene. Ce la metteremo tutta come sempre, sarà una gara difficile e non dobbiamo commettere l’errore di sottovalutarle guardando la classifica”.

Nonostante la giovane età, lei è una che ha girato parecchio…
“Ho iniziato a giocare a calcio con il mio fratello gemello a 5 anni nella Pierino Ghezzi, club di Cassano d’Adda, il mio paese. Poi ho fatto anche un biennio alla Trevigliese sempre nelle squadre miste, poi è avvenuto il passaggio all’ex Atalanta (che disputava le gare ad Almenno San Salvatore, ndr) con cui ho fatto tutte le giovanili fino alla A. Dopo il fallimento del club mi sono trasferita alla Torres, un’esperienza fatta quando avevo 16 anni ed è stata molto tosta sotto tutti gli aspetti, in cui sono rimasta tre anni prima di Oristano, Cuneo e ora AtalantaMozzanica”.

Come si sta in bergamasca?
“Tutto bene, sono arrivata a Mozzanica che non ero nelle migliori condizioni, ma sono arrivate tante soddisfazioni. Anche quest’anno abbiamo ottenuto due pareggi con la Juventus s e uno con il Milan”.

Che rapporto ha con mister Ardito?
“Per essere la sua prima stagione con il femminile, direi molto bene. Ha affrontato tutto con chiarezza e devo dire che ne sa. Dimostra di aver calcato campi importanti”.

Ora che la salvezza è arrivata che obiettivi vi siete date?
“Innanzitutto quello di pensare a far sempre bene. Siamo in un periodo positivo dopo un inizio abbastanza brutto. Ci siamo riprese e ora puntiamo a fare il massimo contro Orobica, Bari e Chievo, e ce la giocheremo anche con Roma e Milan”.

Come mai ha scelto il 5 come numero di maglia?
“In verità il numero preferito sarebbe il 24 perché rappresenta la data di nascita di mia mamma e mia nonna e mi ha sempre portato fortuna, ma era già occupato da Rizzon, così ho optato per il 5”.

Ultima domanda: ha qualche idolo?
“Sono interista e mi è sempre piaciuto Lucio quando giocava all’Inter. Ero piccolina ed ero fissata con lui”.

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a BERGAMO su Sì!Happy

Altro da Mozzanica calcio femminile