Resta in contatto

Approfondimenti

Ora l’Atalanta ha bisogno delle seconde linee

atalanta

Mancano undici partite alla fine del campionato, undici partite decisive per l’Atalanta, che chiama a raccolta le sue seconde linee

L’Atalanta corre, veloce. Con FiorentinaSampdoria sono arrivate due vittorie fondamentali nella corsa verso l’Europa League. Risultati che fanno ben sperare verso quello che sarà un girone di ritorno infuocato, con l’obiettivo di regalare un sogno ai tifosi bergamaschi: la terza qualificazione consecutiva ad una competizione internazionale. Insomma, tornare ancora in Europa.

La squadra sta bene, è in salute. Un gol a partita lo subisce, sempre. Però poi segna tantissimo. Grazie a GomezIlicicZapata, un tridente meraviglioso. Grazie al supporto di esterni come CastagneGosens Hateboer. E poi centrocampisti e difensori, un vero lavoro di squadra.

L’arma in più, nelle ultime undici partite, deve essere la panchina. Ormai Pasalic è entrato negli schemi dell’Atalanta di Gasperini, che ha saputo ritagliargli in campo la posizione ideale. Centrocampista centrale, non trequartista. Un ricambio importante considerando anche l’impegno della Coppa Italia.

Ora tocca a Musa Barrow fare lo scatto decisivo per diventare una valida riserva in attacco, per far rifiatare ZapataIlicic. Le qualità non mancano, lo ha dimostrato nella scorsa stagione segnando tre gol nei primi sei mesi da professionista. Poi altri quattro (con due assist) nei preliminari di Europa League.

Da quel momento solo un assist per Zapata contro l’Udinese e un minutaggio sempre più ridotto. Con la speranza che possa rientrare nelle rotazioni di Gasperini e dimostrare una volta per tutte che in Serie A non ci è finito per caso.

4 Commenti

4 Comments

  1. Commento da Facebook

    marzo 15, 2019 a 11:00

    Non sempre sufficienti vanno a corrente alternata e segnano poco forse perché giocano poco???

  2. Commento da Facebook

    marzo 14, 2019 a 20:39

    barrow a vita e pasalic ha dimostrato di essere valido per star con noi!

  3. Commento da Facebook

    marzo 14, 2019 a 20:08

    Pasalic all’inizio faceva pena (ho ancora nella mente i due gol sbagliati a Copenaghen) poi pian piano è migliorato e adesso mi sembra affidabile. Per me Barrow é sopravvalutato, con l’attenuante della giovane età

  4. Commento da Facebook

    marzo 14, 2019 a 19:27

    5,5 pasalic e 4,5 a barrow

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a BERGAMO su Sì!Happy

Altro da Approfondimenti