Resta in contatto

News

“Pugni, calci, manganellate”: il racconto dei tifosi nerazzurri

Diversi tifosi dell’Atalanta hanno sfogato la propria rabbia per ciò che è successo ieri sera, a poche centinaia di metri dal casello dell’A1 Firenze Sud

Fatti gravissimi, secondo il racconto di diversi testimoni, hanno visti protagonisti i tifosi dell’Atalanta sulla via del ritorno dal Franchi. Tifosi malmenati dalla polizia, che ha fatto fermare la carovana di pullman, apparentemente senza motivo. Queste sono alcune delle testimonianze.

Questa la testimonianza che ci è arrivata da un ragazzo presente sul secondo pullman, subito dietro a quello fermato dalla polizia: “Stavamo per imboccare l’autostrada, eravamo su una superstrada, senza telecamere. La camionetta davanti al primo pullman ha inchiodato, sono scesi pronti per caricare, provando a salire sul pullman. I tifosi hanno provato a resistere un attimo, ma erano armati e non sono riusciti. Manganellate, pugni, sberle. Noi eravamo sul bus dietro, siamo provati a scendere, ma ci saranno stati trecento poliziotti con scudo e manganello. Anche noi siamo stati picchiati, così siamo risaliti. Poi di nuovo giù per essere tutti identificati. Ovviamente hanno scelto un posto in mezzo al nulla, senza telecamere. Gente con la testa aperta, lo zigomo gonfio”.

Questa un’altra testimonianza, sempre dal secondo pullman.

A questo link trovate l’intervista a Federico Riva, avvocato della Curva Nord, testimone oculare dei fatti.

A questo link, invece, la richiesta di indagine interna da parte della senatrice bergamasca Alessandra Gallone.

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
500
  Subscribe  
Notificami
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a BERGAMO su Sì!Happy

Altro da News