Resta in contatto

News

Ancora Castagne: “Con Gasp si lavora forte, siamo cambiati mentalmente”

L’esterno sinistro (e destro) dell’Atalanta ha le idee chiare da un paio di mesi a questa parte: il suo sogno è restare a Bergamo e giocare in Europa

Il numero 21 nerazzurro, intervistato anche da La Gazzetta dello Sport in edicola oggi, racconta i segreti della squadra: i duri allenamenti con Gasperini, la mancanza di pressione, la fiducia e la mentalità. L’Atalanta pensa partita per partita, a cominciare da quella casalinga contro la Spal di domani pomeriggio.

TUTTO MERITO DI GASP. “Con Gasperini si lavora forte, sia dal punto di vista tecnico-tattico che fisico. Con lui siamo più forti. La fiducia è fondamentale. Senza pressione, se non hai il pensiero di uscire, puoi dare il meglio. Vale per me, come per Hateboer, Gosens e tutti gli altri. Per questo gli esterni dell’Atalanta vanno“.

PROSSIMO AVVERSARIO. “Non è mai semplice contro certe squadre, infatti a settembre hanno vinto loro, ma domani vogliamo altri 3 punti dopo quelli di Cagliari. C’è fiducia, rispetto a prima è cambiato qualcosa a livello mentale. Occhio a quelle dietro, senza mollare chi è davanti. In ogni caso, Champions o altro, oggi è inutile parlarne. Si pensa a una partita alla volta”.

IN NAZIONALE VERSO EURO 2020.Hazard, Lukaku, Mertens, De Bruyne… Che squadra il Belgio. Ero curioso di valutare il mio livello in questo contesto, ma negli allenamenti ho capito di poterci stare. Detto ciò, sono solo all’inizio e voglio restare nel giro. A destra c’è Meunier, più chance di giocare dall’altra parte. Per me la Nazionale è molto importante, punto alla convocazione per Euro 2020″.

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
500
  Subscribe  
Notificami
Advertisement

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a BERGAMO su Sì!Happy
Advertisement

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News