Resta in contatto

Approfondimenti

Solitamente gennaio era un mese tranquillo in casa nerazzurra

calciomercato

Il tempo ormai aveva reso la sessione di gennaio, al massimo, occasione per qualche uscita. A volte anche di tropo. Ma oggi…

Il mercato è una lotteria difficile da decifrare, articolata e inzuppata in una serie di interessi che non competono all’opinione pubblica. Sia in estate che in inverno, però, la fiera dei talenti e dei calciatori procura piacere, attesa, desiderio.

Da un pò di tempo a questa parte, ai piani alti di Zingonia, l’aria di gennaio ha incominciato a tirare fredda e spinosa. Dalle volontà argentine di Palomino, all’interesse dell’acerrimo Dortmund per Gosens fino al caso Rigoni. Prossimo a salutare tutti in direzione ostinata e contraria: ancora la Russia. 

L’Atalanta non è nuova a lusinghe e cessioni, anzi, la regina delle plusvalenze si è fatta notare ben oltre i confini provinciali. Di bello però c’è che quando qualcuno esce qualcuno, teoricamente, dovrebbe entrare. Alla corte di Gasperini si sta bene, divinamente ci verrebbe da dire, anche in questi giorni dove la tendenza di un mercato taciturno e anonimo sembra essersi invertita.

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
500
  Subscribe  
Notificami
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a BERGAMO su Sì!Happy

Altro da Approfondimenti