Resta in contatto

Approfondimenti

Atalanta-Napoli rappresenta la vittoria del tifo nerazzurro

atalanta-napoli

La formazione di Gian Piero Gasperini ha perso immeritatamente sul campo, ma ha vinto sugli spalti. Ricordando Nielsen e il tifoso del Torino

Negli ultimi giorni erano diventati molti i fari puntati su Atalanta-Napoli. Ma non per la posta in palio, né perché si trattava del posticipo del lunedì sera e nemmeno perché si affrontavano due squadre molto brave nel praticare il bel calcio. Il tutto solo ed esclusivamente per verificare fino a che punto si sarebbe sentito il “calore” di entrambe le tifoserie.

ALTO RISCHIO E FAKE NEWS. La gara era stata indicata fra quelle da bollino rosso. La storica rivalità fra le due tifoserie e alcune inutili dichiarazioni dei giorni antecedenti la partita avevano scatenato i fronti che si sono scambiati botta e risposta mischiati ad alcune fake-news che hanno addirittura costretto l’Atalanta all’emissione di un comunicato stampa per smentirne la verità. Nei due giorni precedenti il match era infatti circolata sul web una fotografia ritraente della spazzatura posizionata all’esterno del settore ospiti con l’esposizione di uno striscione con la scritta “Per farvi sentire a casa vostra”, ma si trattava di un fotomontaggio – anche piuttosto evidente – che qualche buontempone del web aveva postato sui vari social network.

TUTTO REGOLARE. La verità è che invece tutto è filato via liscio o quasi. I tifosi del Napoli, circa mille, si sono accomodati nel settore a loro riservato senza creare particolari incidenti e durante l’incontro hanno scambiato con i tifosi avversari una serie di cori che non è andata oltre dei semplici “Odio xxx” o al massimo qualche “Vaffa”, senza cadere nel tranello della discriminazione. I partenopei hanno inoltre rispettato il minuto di silenzio alla memoria di Flemming Nielsen, calciatore dell’Atalanta dal 1961 al 1964 e vincitore di una Coppa Italia in maglia nerazzurra, scomparso un paio di settimane fa.

A VINCERE E’ STATO IL TIFO ATALANTINO. I nerazzurri, come sempre, non hanno fatto mancare il proprio supporto. Prima della gara le due curve sono state protagoniste di due coreografie: la Nord si è concentrata sul ricordo del danese Nielsen, cui hanno dedicato uno striscione “Ciao Nielsen, chi ha scritto la storia non sarà mai dimenticato”, mentre la Sud ha puntato sulla serata di gala richiamando le note di Romagna mia “In questa notte stellata la mia serenata la canto per te” ed esponendo migliaia di bandierine con raffigurata da Dea.

IL RICORDO AL TIFOSO GRANATA. Inoltre la Curva Nord ha esposto anche uno striscione in ricordo di Christian Benvenuta, tifoso del Torino residente da qualche anno in provincia di Bergamo che è venuto a mancare tragicamente il 25 novembre scorso a causa di una crisi cardiaca durante un giro in bicicletta con un amico nei pressi di Cenate Sotto. “Grazie Christian, fidato e sincero, amico vero” è il messaggio che i sostenitori bergamaschi hanno esposto per ricordare Christian, tifoso granata che negli anni vissuti a Bergamo aveva stretto un profondo legame con diversi esponenti del tifo nerazzurro.

LA PARTITA. Se non ci fosse stato quel gol a freddo di Fabian Ruiz, probabilmente staremmo qui a parlare di un’altra partita. Ma il Napoli è stato più bravo ad approcciare il match e ha portarsi sullo 0-1. Per pareggiare l’Atalanta ha dovuto spendere parecchie energie, che sono poi mancate nell’ultimo quarto d’ora e non hanno consentito alla squadra di Gian Piero Gasperini di strappare un pareggio che sarebbe stato meritato. Purtroppo, oltre alle energie, sono venuti a mancare due pedine fondamentali come Toloi e Ilicic – ribadito anche da Gasp nel dopo-gara – in quanto due cambi sarebbero stati utilissimi per portare freschezza nella fase finale. Ma è andata così, zero punti e ora testa all’Udinese. Consapevoli però che a vincere ieri, sono stati i tifosi dell’Atalanta.

5 Commenti

5
Lascia un commento

avatar
500
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Commento da Facebook

Perché qualcuno aveva dei dubbi? Sono in tanti quelli che dovrebbero imparare dai Bergamaschi.

Commento da Facebook

Un plauso alla tifoseria atalantina per aver dato una grande dimostrazione di civiltà. Da tifoso napoletano vi auguro di raggiungere traguardi importanti e un buon natale a tutti.

Commento da Facebook

Peccato non si sia comportato così bene il commentatore napoletano su una tv privata (telelombardia) dicendo: speriamo lancino una moneta da €2 o qualche coro così sospendiamo la partita. Poi sono i tifosi a fomentare casino!!!!!

Commento da Facebook

Polemiche strumentali e pilotate dai vertici della “federazione”…NOI non siamo razzisti…NOI non siamo napoletani,che è ben diverso!!

Commento da Facebook

🔝🤙🏻🙏🏼⚽️⚫️🔵👏👏

Advertisement

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a BERGAMO su Sì!Happy
Advertisement

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Approfondimenti