Resta in contatto

Video

Il Mondo e l’Atalanta, un amore eterno (VIDEO)

Diecimila tifosi osannanti, tre suoi ex giocatori e la figlia Clara commossa sul palco: la Festa della Dea, tornata quest’estate e dedicata all’allenatore più amato, s’è aperta con un toccante video di Mondonico

C’era anche lui. Accompagnato dalla musica dei Nomadi, forse i suoi amici più fraterni. Il dedicatario della Festa della Dea, “un simbolo del vostro modo di essere”, riemersa dalle nebbie di due anni di pausa sabbatica per proporsi ai tifosi nella sua quindicesima edizione della saga. E proprio al pubblico più caldo s’è rivolto idealmente Emiliano Mondonico, protagonista di un commovente video proiettato sul palco del parcheggio esterno di Oriocenter.

Il rapporto con l’Atalanta è un cordone ombelicale destinato a sopravvivere al logorio del tempo e al distacco terreno, incapaci di reciderlo. L’omaggio di tre dei suoi giocatori della Dea del Mondo, sfilati davanti alle figlia Clara (l’unica di famiglia a prendere il microfono) e Francesca, alla vedova Carla e ai nipoti di “nonno Emi”, ha fatto il resto: Daniele Fortunato, Domenico Morfeo e Gianluigi Lentini, eroi di un passato che a Bergamo si celebra per non strappare mai le radici della passione di tutto un popolo. Il popolo del Mondo, volato in cielo il 29 marzo scorso eppure ancora presente.

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a BERGAMO su Sì!Happy

Altro da Video